MURALE OVIDIANO

MURALE OVIDIANO è un progetto promosso dall’Associazione Amici del Certamen Ovidianum Sulmonense in collaborazione con Enel.

L’iniziativa, a cura di Marco Maiorano, mira alla riqualificazione della periferia della città di Sulmona, alla promozione dell’arte pubblica e alla diffusione della cultura classica, con particolare riferimento alla produzione letteraria di Ovidio, il poeta dell’amore e delle metamorfosi.

Finora, a seguito del concorso indetto nel 2011, sono state realizzate cinque opere artistiche murali sulle cabine elettriche di Viale delle Metamorfosi, di Piazza Marco Tullio Cicerone, Piazza Tacito e Via Giovanni da Sulmona.

La commissione, composta da rappresentanti dell’Enel, esperti d’arte e studiosi di poesia ovidiana, ha selezionato cinque dei tanti bozzetti arrivati da tutta Italia, il primo dei quali, “Sogno ovidiano”, è stato riprodotto dalla vincitrice del concorso, la giovane artista romana Alessandra Carloni, sulle quattro facciate di una cabina Enel.

Grazie all’impulso rappresentato dalla nostra iniziativa, l’Enel ha in seguito provveduto a interventi di manutenzione e alla tinteggiatura di tutte le cabine della zona nuova della città.

Nel 2013 Alessandro Di Massimo, secondo classificato, ha realizzato il suo murale dal titolo “Metamorfosi VIII libro”.

Il moderno itinerario ovidiano si è ampliato nell’aprile 2014 con l’opera di Alleg in Piazza Tacito, realizzata in concomitanza con il XV Certamen.

Nel 2015 gli ultimi due murales eseguiti dalle artiste Erika Riehle e Elona Fjerca.